21 marzo, l’inizio della primavera coincide con il capodanno persiano che si chiama Nowruz (nuovo giorno).
Nowruz è una delle feste nazionali in Iran e altri paesi. Nelle iscrizioni lasciate dal periodo achemenide non vi è alcun riferimento diretto alla celebrazione di Nowruz, ma gli studi su queste iscrizioni mostrano che gli Achemenidi avevano familiarità con le celebrazioni del Nowruz.
Alcuni credono che Ciro il Grande dichiarò Nowruz festa nazionale nel 538 A.C  giorno in cui realizzò piani per reclutare soldati, ripulire luoghi pubblici e case private e perdonare i detenuti. Secondo questo, questi rituali venivano eseguiti anche al tempo di altri re achemenidi. Si dice che durante il regno di Dario I, le cerimonie di Nowruz si tenessero a Persepoli e le celebrazioni fossero celebrate in modo glorioso, era l’anno 416 BC.

Questa mappa, mostra la portata di Nowruz:
Afghanistan _ Albania _Armenia (dagli iraniani di origine armena) _Azerbaigian _Bangladesh _ Cina (dai tagiki cinesi) _ USA (Georgia da azeri e iraniani) _India (dai persiani) _ Iraq (di turkmeni iracheni e kurdi) _Kazakistan _Kosovo _Kirghizistan _Macedonia del nord _Mongolia _Pakistan _Russia _ Siria(dai kurdi) _Tagikistan _Turchia _Turkmenistan _Ucraina _Uzbekistan


La cerimonia di Nowruz consiste in una serie di celebrazione e occasioni. Dalle usanze di Nowruz, che iniziano due settimana prima della primavera, possiamo citare lo scuotimento della casa e il rinverdimento del verde. Per accogliere la primavera, gli iraniani iniziano prima dalla loro casa e spolverano, lavano e puliscono tutti i mobili. Donano molti oggetti e in un certo senso danno al loro ambiente di vita un senso di purezza e freschezza primaverile. Questo si chiama “khanehtakani”

_ La seconda cosa da fare due settimane prima della festa è mettere nell’acqua i grani come lenticchie o grano per far crescere in casa. Gli antichi iraniani lo consideravano un simbolo di crescita. Le piante dopo 13 giorni vengono portate nella natura. La cultura si preserva l’apprezzamento della terra e il mantenimento della sua salute.

Festa Chaharshanbehsuri (12 Marzo)

Il periodo delle celebrazioni del Nowruz inizia con la festa “Chaharshanbehsuri” chiamata la celebrazione del fuoco. Questa festa è uno degli antichi rituali iraniane che si tiene dalla sera dell’ultimo Martedì di inverno, si organizza al aperto accendendo fuochi,saltando sopra il fuoco recitando la poesia “ il mio giallo è da te, il tuo rosso è da me” con un intento augurale di iniziare il nuovo anno con felicità e vitalità lascando alle spalle le preoccupazioni e le malattie dell’anno passato.

 

Infine è tempo per la celebrazione principale della Nowruz. Il primo giorno dell’anno solare iraniano uguale al primo giorno di primavera. I membri della famiglia si riuniscono e viene allestita la tavola “Haft Sin” e questa tavola non viene raccolta per tredici giorni, ma viene mangiata dal cibo al’interno della tavola e nuovamente sostituita.


I regali vengono dati a Nowruz, le persone indossano abiti nuovi, i membri della famiglia visitano gli anziani.
La cena di questa celebrazione è riso con verdure profumate e pesce.

nelle prossime sezioni descriveremo il significato e le simbologie
“Haft Sin”